tutelalegaleetica.it

Chi siamo

Siamo un gruppo di operatori nel sociale, volontari, professionisti, avvocati, commercialisti, tecnici, che da anni si occupano, nella loro attività e professione, dei diritti di tutti i soggetti afflitti da crisi del debito e dei più deboli, della lotta contro le azioni forti che vengono subite e percepite come soprusi (e spesso lo sono) delle Banche, di ex Equitalia prima e di Agenzia per le Entrate e Riscossioni oggi, di un nuovo modo di fare economia, della moneta.

Un’equipe con spirito etico, che vuole offrire informazioni, divulgazione scientifica e una tutela ai soggetti afflitti da  crisi di debito, imprese, famiglie, consumatori ed anche ai più deboli, che ormai sono la maggioranza del paese. 

Raccontiamo solo il caso concreto di Paolo (il nome è di fantasia). 

Paolo aveva una piccola azienda e negli anni si era costruito anche una casa dignitosa, nessun lusso, nessuna piscina. Una casa come tante altre. Come quasi sempre accade, quando l’azienda ha bisogno di liquidità per far fronte alla diminuzione di fatturato causato dalla crisi, Paolo si rivolge alla propria banca che, conoscendo la sua professionalità, la sua dedizione oltreché, ovviamente, i suoi dati di bilancio, delibera di concedergli il finanziamento richiesto, e come spesso accade, senza che il debitore nemmeno se ne renda conto, tra i vari documenti da sottoscrivere c’è anche una “piccola fidejussione” personale, da parte di Paolo. Il caso, la crisi, la situazione economica, fa sì che il calo del fatturato renda impossibile restituire puntualmente le rate del mutuo ed ecco che la banca, solo per tutelarsi ovviamente, perché la banca ti assiste sempre, anche fino alla morte, iscrive ipoteca sull’unica casa di Paolo che aveva firmato la fidejussione. Così comincia l’agonia, le difficoltà si aggiungono alle difficoltà, cartelle esattoriali, procedure esecutive, messa in vendita all’asta per la casa. 

Paolo si rivolge a un avvocato amico che gli promette di risolvere ogni cosa, ovviamente nonostante l’amicizia, le cause costano, e Paolo comincia a mettere mano a dei piccoli risparmi che aveva accantonato per un eventuale momento di bisogno, che ora è arrivato. 

Come molti Paolo, non avvezzo alla burocrazia, consegna tutte le carte all’avvocato e piano piano, consegna anche tutti i suoi risparmi. Risultato? La casa viene venduta all’asta, Paolo si trova su una strada senza nemmeno un soldo, perché nel frattempo li ha dati all’amico avvocato. 

Ecco, questo è un caso, uno dei tanti dove una persona onesta e fiduciosa nella giustizia, si ritrova dopo anni di sacrifici con una vita distrutta. Poi Paolo ha scoperto che poteva agire diversamente e avrebbe salvato almeno la casa, ma oramai era venduta. 

Affinché non succedano altri casi come questo, vi invitiamo a contattarci perché spezzare le catene del debito è possibile. Vogliamo soprattutto riaccendere  in ognuno di noi una speranza, che spesso può concretizzarsi con l’aiuto di professionisti seri.

tutelalegaleetica.it creato da @federicomodica | aprile 2020